Cappidduzzi

Tags: dolce

I Cappidduzzi marsalesi richiedono in abbinamento un vino morbido e strutturato di grande intensità e persistenza aromatica. Ottimo risulta un Marsala Vergine Soleras.

Farina 00 280 gr
Zucchero 60 g
Olio extra vergine di oliva 10 g
Marsala Doc 2 cucchiai
Ricotta di pecora 200 g
Cioccolato fondente 50g
Olio di semi di Anacardi 800 g
Albume 1
Cannella in polvere q.b.
Sale 1 pizzico
Zucchero a velo q.b.

 

  • Difficoltà: Media
  • Preparazione: 60 minuti
  • Cottura: 5 minuti
  • Tempo totale: 1 ora e 5 minuti
  • Dosi per 4 persone

 

PREPARAZIONE

Su di un tagliere disponete 250 g di farina, con la mano formate la classica forma a fontana e aggiungete 20 g di zucchero, il sale, il marsala, l’olio extravergine di oliva e acqua: circa 120 – 130 g occorrono per formare un impasto morbido. Lavorate l’impasto fino a renderlo omogeneo. Mettetelo a riposare coperto da un piatto fondo per 30 minuti.

Tritate finemente il cioccolato. Preparate la crema mescolando la ricotta con la cannella, lo zucchero rimanente e il cioccolato. Mescolate e lasciate riposare in frigorifero. Infarinate appena il tagliere con la farina restante, riprendete la pasta e stendetela una sfoglia spessa pochi millimetri. Con un coppa pasta formate dei cerchi da 10 centimetri di diametro. I ritagli possono essere nuovamente lavorati ma l’impasto ottenuto deve essere lasciato riposare nuovamente per 30 minuti prima di poter essere steso.

Su ogni cerchio disponete un cucchiaino abbondante di crema di ricotta. Bagnate il bordo dei cappidduzzi con poco albume e piegatele a metà formando una mezzaluna. Schiacciate il bordo in modo da sigillare i dolci. Versate l’olio di semi in un tegame piccolo e lasciate che raggiunga la temperatura di 170 °C. Se non possedete un termometro fate una prova con un pezzettino di pasta avanzata: l’olio ha raggiunto la temperatura desiderata se inserendovi un pezzettino di impasto si formano numerose bollicine e viene velocemente a galla. Friggete 2 – 3 cappidduzzi per volta finché saranno ben dorati.

Prelevatele dall’olio con una schiumarola e posizionatele su carta paglia, così da far assorbire l’olio in eccesso. Cospargete con abbondante zucchero a velo, serviteli tiepidi o freddi.

I Cappidduzzi sono dolci tipici marsalesi, sono generalmente preparati durante il Carnevale o le festività pasquali. Si tratta di grossi ravioli dolci e fritti con un ripieno di crema di ricotta e cioccolato, aromatizzati con la cannella.

Kcal 299
Kjoule 1251
Carboidrati 45,09 g
Colesterolo 15 mg
Fibre 1 g
Proteine 5,63 g
Zuccheri 15,13 g
Grassi 10,52 g
Grassi saturi 4,083 g
Grassi monoinsaturi 3,777 g
Grassi polisaturi 1,002 g
To top

Questo è un negozio di prova — nessun ordine sarà preso in considerazione. Ignora